Astronomia e Calendari - Differenza tra due date - Calendario perpetuo del mese e del giorno
Calendari analettici (giuliano e gregoriano)
Calendari: ebraico - islamico - della rivoluzione francese

domenica 23 aprile 2017
Giorno Giuliano (a 12h):
Calendario gregoriano analettico
Norma ISO 8601
- -
Calendario giuliano analettico
Notazione astronomica
- -

La datazione degli eventi antichi presenta molte difficoltà e tra le altre quella che i popoli antichi usavano calendari completamente diversi l'uno dall'altro. È quindi opportuno scegliere un calendario di riferimento unico cosa che impone di retrodatare un calendario moderno; da tempo gli storici usano oggi il cosiddetto calendario giuliano analettico (ricostruito).

In pratica il calendario giuliano introdotto da Giulio Cesare nel 46 a.C. viene applicato anche agli anni precedenti, come se fosse sempre esistito.

È bene allora avere chiaro che tutte le tabelle cronologiche e storiche degli anni prima di Giulio Cesare usano date "fittizie" che non corrispondono affatto alle date allora in uso, neanche per gli eventi della Roma repubblicana.

Per esempio la Cronologia Universale della BUR riporta per la battaglia di Pidna tra romani e macedoni la data del 22 giugno 168 a.C., mentre Tito Livio nelle sue storie riporta la data delle None di Settembre. La prima data si riferisce al calendario giuliano analettico, la seconda al calendario di Numa allora in vigore a Roma.


Nel 2004 è stata introdotta, allo scopo di uniformare la notazione di data e ora, la norma ISO-8601. Questa norma propone l'adozione di un calendario gregoriano analettico che prevede anche l'anno zero. Se dovesse entrare in uso imporrebbe l'aggiornamento dei libri di storia e cronologia! P.es. la data della scoperta dell'America, tradizionalmente riportata secondo il calendario giuliano 12 ottobre 1492 nel calendario gregoriano analettico diventa 21 ottobre 1492 e in norma ISO-8601 1492-10-21.

Le date giuliana e gregoriana vengono a coincidere nel III secolo subito prima che Costantino e il concilio di Nicea fissassero al 21 marzo la data dell'equinozio di primavera.



Fonti bibliografiche e collegamenti


validato html 4.01!